Ideazione e gestione progetti culturali

47|04 si occupa di progettazione e gestione di iniziative culturali, artistiche ed educative. Promuove processi di progettazione partecipata e offre consulenza in ambito progettuale.

Produzioni / Video, arte, new media

47|04 produce e realizza  video, spettacoli di teatro multimediale, videomapping, installazioni interattive e interattive, allestimenti museali, app.

Didattica, formazione, cittadinanza attiva

47|04 propone progetti educativi innovativi per scuole e università basati sulla didattica partecipativa e sulla media education. Al centro dell’attenzione la didattica della storia e dei nuovi media, e la promozione della cittadinanza attiva.

L’Associazione

Il 10 febbraio del 1947 alla Conferenza di Pace di Parigi viene definito il nuovo confine tra Italia e Jugoslavia. Nel 2004 quello stesso confine, verrà simbolicamente abbattuto dopo l’ingresso della Slovenia nell’Unione Europea.

Per noi, quelle due date, il 47 e il 04 sono  un simbolo di una storia complessa, da ricostruire, da studiare, da raccontare. Sono il simbolo dei rapporti tra due Paesi che oggi possono guardare nella stessa direzione, in un’ottica di cooperazione Europea.

Radicata  lungo il confine ma aperta a tutt’Europa, l’Associazione  promuove progetti  culturali, che collegano storia, cultura, arte e nuove tecnologie. Promuove il dialogo tra diverse professionalità svolgendo attività di ricerca, organizzando festival e rassegne culturali e proponendo attività di formazione in scuole e Università.

 

 

  • I nostri strumenti

    Le fonti storiche e i libri, cioè gli strumenti degli storici, si fondono con quelli degli artisti. E poi libri, fumetti, albi illustrati, opere d’arte, film, produzioni multimediali. Sono questi gli “strumenti” della nostra cassetta. Chetiamo nell’abito della didattica e della divulgazione.

  • Contaminazioni tra arti e nuove tecnologie

    Multimedialità e interattività e i loro rapporti con le arti, con il teatro, con la musica. Questo è il centro della nostra attività di ricerca e produzione . Ne nascono spettacoli, mostre e Festival. Nel segno delle contaminazioni.

  • Storie, luoghi, memorie

    Raccontare la storia dei luoghi e i luoghi della memoria. Attraverso testimonianze orali, fonti storiche, produzioni multimediali, percorsi guidati attraverso le memorie del Novecento.

Produzioni / video, teatro, installazioni

INVISIBLE CITIES / Gorizia

CONTAMINAZIONI DIGITALI / Cormons e Artegna

Festival urbani multimediali

Due festival multidisciplinari e diffusi che pongono al centro dell’attenzione il dialogo tra le arti performative, i linguaggi digitali e gli spazi urbani.

Due festival al contempo popolari e aperti alla sperimentazione, in cui vengono proposte riflessioni sui temi dell’attualità attraverso linguaggi artistici e tecnologici innovativi, divertenti, coinvolgenti.

Due festival innovativi e dal respiro internazionale, che intendono attivare percorsi creativi e di ricerca, proponendo residenze artistiche, co-produzioni e occasioni di formazione per studenti e professionisti, diventando incubatore di giovani realtà capaci di conciliare arte e nuove tecnologie.

MEMOBUS/Viaggiare per comprendere,malgrado tutto

Percorso educativo e viaggio studio sui luoghi della Shoah

Il progetto Memobus propone una visita ai luoghi della memoria della Shoah come momento centrale di un’esperienza formativa più ampia e articolata che intende focalizzarsi sugli eventi, sui luoghi e sulle persone.

Un’esperienza che si compone di lezioni interattive, percorsi di approfondimento, incontri con i testimoni e laboratori per concludersi con un confronto diretto con i luoghi della persecuzione e dello sterminio.

Un progetto che coinvolge le scuole medie superiori del Friuli – Venezia Giulia e propone viaggi-studio a Cracovia-Asuchwitz-Birkenau, a Mauthausen-Gusen-Harteim e sui luoghi del nazismo e della Shoah a Berlino.